LA FEDE IN DIO

L’Islam crede nella Unità assoluta di Dio e prescrive una forma di preghiera e di adorazione che non ammette né immagini né simboli considerati come traccia d’idolatria. Dio non solo è trascendente e immateriale, al di là di ogni percezione fisica, ma anche onnipresente e onnipotente. I rapporti tra l’uomo e il suo Creatore sono diretti e personali, senza bisogno di intermediari; gli stessi personaggi più santi, come il Profeta (s) non sono che guide e messaggeri. Sta all’individuo fare la sua scelta poiché è direttamente responsabile davanti a Dio. L’Islam ammette che l’uomo è debole, e che si trovano in lui male e bene. Nella sua debolezza l’individuo può incorrere in torti verso Dio o verso le creature. Ogni torto comporta, in linea di principio, un castigo ad esso proporzionato, ma l’Islam conosce la possibilità del perdono. Il pentimento e la riparazione sono le due possibilità. Il torto causato agli uomini deve essere riparato nella misura del possibile: la vittima può perdonare, gratuitamente o mediante la restituzione dell’oggetto rubato (o del suo equivalente), o in altro modo. Ma, quanto ai torti verso Dio (i peccati), l’uomo può trovarne liberazione attraverso un giusto pentimento o ricevere un perdono gratuito da parte del Signore

Fratelli tua madre è un tesoro inestimabile non perderla,sorella tua madre è un tesoro inestimabile non perderla bacia la mano di tua madre e la mano di tuo padre e trattarli bene e allah ti illuminerà la vita e l'aldilà una sorella k a perso sua madre allah irhamha parlando con lei prima in moschea mi disse "fratello noi ci rendiamo conto dell'importanza di una cosa solo quando la perdiamo,fratello non immagini quando è difficile sapere k da oggi non vedrai mai più tua madre.questa sorella mi a fatto commuovere con le sue parole carissimi fratelli e sorelle trattate bene i vostri genitori e fate il modo k siano felici di avervi avuto e chiedete il loro perdono allah ismeh lina min lwalidin